Martino Martini (versione ital.)

MARTINO MARTINI

SINOLOGO – CARTOGRAFO – MISSIONARIO

*Trento1614 – Huanxiou 1661

Appena arrivato in Cina il Gesuita Martino Martini si rese conto della impossibilità di missionare senza il pieno rispetto per i pensieri del grande Konfuzio.

Venne richiamato a Roma per esporre questa sua tesi che come “Riti Cinesi” abrebbe rivoluzionato molto più tardi le missioni cattoliche in tutto il mondo.

Martini si interessava meno del lavoro missionistico, bensì si dedicò alla redazione del ATLAS SINENSIS – il primo atlante geografico della Cina stampato in Europa, inciso da Johann Blaeu 1656 ad Amsterdam e dedicato all´arciduca Leopoldo d´Austria.
La seconda grande opera del Martini è la composizione della prima grammatica della lingua Cinese, oggi custodita nella Reale Biblioteca del Belgio.

Insieme a Padre Adam Schall lavorava per molti anni come capo astronomo del famoso osservatorio a Pechino.

Per i suoi servizi l´Imperatore della Cina conferì a Martini il titolo di ‚Mandarino di 1° Classe’.

ARBEITSKREIS VISUELLE DOKUMENTATION
hallerfilm@yahoo.de

 
 

Aus dem Bildarchiv

_WSC0141 Meran_Kornplatz_1919_Abmontage_Kaiseradler_WSC0040 Partschins_Friedhof_Grabstaette_von-Goldegg_AS-Albumphoto_113 SALO_DSC_0069